GOLFO DI BONAGIA, CUORE DELLA SICILIA OCCIDENTALE

parti dal golfo di Bonagia per la tua vacanza in Sicilia occidentale

Il Golfo di Bonagia e i dintorni, nel cuore della Sicilia occidentale

Il Residence Tamarea si affaccia sul mare, nel golfo di Bonagia, regalando panorami mozzafiato e consentendo di raggiungere in poco tempo tutte le principali mete turistiche della Sicilia occidentale.

Il golfo di Bonagia è una vasta insenatura naturale sulla costa che da Trapani va verso San Vito lo Capo, con Monte Cofano a delimitare il golfo. Ci troviamo sulla costa settentrionale della Sicilia occidentale, sul mar Tirreno. Al centro del golfo si trova per l'appunto Bonagia, borgo marinaro famoso per l'antica tonnara, oggi sede del Museo delle Attività marinare. Da Bonagia, la costa prosegue verso altre località, arrivando sino a San Vito lo Capo, la Riserva dello Zingaro e il borgo di Scopello. Procedendo verso ovest, in pochi minuti si raggiunge la costa di Erice prima e la città "falcata" di Trapani dopo.

Il borgo di Bonagia, il cui nome è di derivazione araba (da "bon agia", che significa buon riparo) è famoso per ospitare una delle tonnare più antiche di tutta Europa, che si affaccia su un caratteristico porticciolo. La tonnara, le cui prime notizie risalgono al 1266, si sviluppa attorno ad un tipico "baglio", con una grande corte centrale che inglobava una torre di avvistamento cinquecentesca. All'interno, oltre agli alloggi e agli spazi dedicati alle lavorazioni, anche una chiesetta che custodisce l'immagine del Santissimo Crocifisso, oggetto di grande devozione popolare.

Bonagia si trova al centro di percorsi turistici e itinerari paesaggistici particolarmente attraenti e suggestivi. A seguire ne indichiamo solo alcuni, cercando di fornire spunti di visita e informazioni utili per programmare la propria vacanza 

  • Verso Trapani ed Erice - 10/15 minuti
  • Da Trapani alle Egadi: Favignana, Levanzo e Marettimo – 30 minuti dal porto di Trapani
  • Lungo la via del Mare: Riserva di Monte Cofano e Custonaci – 10 minuti (anche a piedi o in bicicletta)
  • Le spiagge più belle: Baia Santa Margherita e San Vito lo Capo – 20/25 minuti
  • La Riserva dello Zingaro, con il borgo e la Tonnara di Scopello – 35/40 minuti
  • Riserva delle Saline di Trapani, le Saline della Laguna e Mozia – 20/25 minuti
  • Marsala e la via del Vino – 45 minuti
  • Parco Archeologico di Segesta e di Selinunte – 45 minuti

Clicca sui singoli titoli a seguire per maggiori informazioni sulle mete e sul itinerari suggeriti

Procedendo sul lungomare verso ovest, in pochi minuti è possibile raggiungere Trapani ed Erice. L’antica Drepanum offre al visitatore un incantevole centro storico popolato da antichi palazzi baronali, mura di cinta e torri di avvistamento. Famosa in tutto il mondo per i sui coralli e per la pesca del tonno, Trapani oggi è anche meta ideale per gli amanti della buona cucina, grazie ad un patrimonio enogastronomico ricchissimo. Suggeriamo di programmare una visita nel pomeriggio e in serata, magari con tappa presso uno dei tanti piccoli ristoranti del centro storico. Erice si può raggiungere in funivia, sostando con l’auto presso l’ampio parcheggio disponibile alla stazione di valle. Erice è famosa in tutto il mondo per il suo borgo incantevole, i paesaggi mozzafiato, i dolci e le ceramiche tipiche ed il Centro di ricerca scientifica "Ettore Maiorana". Oggi è possibile, acquistando un biglietto unico, visitare tutti i principali musei e monumenti, compreso il Castello di Venere e la famosa cattedrale con annessa la bellissima torre campanaria.

Da Trapani è facile, veloce ed economico raggiungere le Isole Egadi. E’ possibile raggiungere il porto in auto e poi imbarcarsi per le isole scegliendo modalità e destinazione. Una delle alternative più “comode” è quella della mini crociera in barca. Oppure, per chi vuole conoscere meglio i fantastici paesaggi e la costa delle isola, scegliere l’aliscafo veloce per raggiungere direttamente una delle tre isole: Favignana, Levanzo e Marettimo. Marettimo, la più lontana, è anche la più selvaggia e meno “trafficata”.

In direzione opposta rispetto a Trapani, a pochi chilometri dal nostro residence, la Riserva di Monte Cofano e il borgo di Custonaci offrono varie opportunità di visita e svariate esperienze, soprattutto per gli amanti del trekking e delle passeggiate naturalistiche. Sulla costa che va da Lido Valderice a Custonaci vi sono diverse spiagge, alcune anche servite da lidi attrezzati. In particolare la spiaggia di rio Forgia e la spiaggia di Cornino (molto gettonata anche dai più giovani). La Riserva di Monte Cofano è percorribile a piedi attraverso diversi sentieri/itinerari, anche lungo costa (facilmente accessibili). La cittadina di Custonaci infine custodisce un piccolo ma delizioso centro storico, dove spicca il Santuario di Maria Santissima di Custonaci.

Procedendo verso est, superato il territorio di Custonaci, si raggiunge facilmente il territorio di San Vito lo Capo, ad iniziare dal versante “wild”, selvaggio. Stiamo parlando di Castelluzzo, il golfo di Macari e la Baia Santa Margherita. Una area molto apprezzata dai turisti, che possono approfittare anche di tanti servizi molto utili, come il trenino che collega gratuitamente due grandi parcheggi con le varie spiaggette e calette del golfo (da Cala Bue Marino/Isulidda a Tono, sul versante di Monte Cofano). Pochi chilometri più avanti si raggiuge infine San Vito lo Capo, con la sua spiaggia incantevole e il suo mare caraibico. Dove trascorrere una giornata sotto il sole siciliano, con qualche pausa golosa (dal cous cous di pesce al gelato “caldo-freddo”, vere specialità del luogo).

Oltre San Vito lo Capo, sulla costa che si affaccia su Castellammare del Golfo, la Riserva dello Zingaro e il Borgo/Faraglioni di Scopello costituiscono due mete imperdibili, soprattutto in primavera e alla fine dell’estate, quando le temperature sono più miti e i flussi turistici meno intensi. Lo Zingaro non ha bisogno di presentazioni. La prima Riserva Naturale istituita in Sicilia ricade in parte nel comune di San Vito Lo Capo e in parte nel comune di Castellammare, estendendosi per circa 7 km e quasi 1.700 ettari di natura incontaminata. La costa è formata da calcareniti quaternarie e da rilievi calcarei del Mesozoico di natura dolomitica, con falesie che da un'altezza massima di 913 m (Monte Speziale) degradano ripidamente verso il mare, intercalate da numerose calette. Tutte o quasi tutte visitabili e accessibili tramite vari sentieri di diverso grado di difficoltà. Il borgo di Scopello, con la sua famosa tonnara che si affaccia sui faraglioni, è oggi una delle mete turistiche più frequentate di tutta la Sicilia. La tonnara merita una visita (museo e area dedicata alla balneazione) così come l’antico e caratteristico baglio.

Oltre la città di Trapani, sul versante sud-occidentale della costa, in direzione della città di Marsala, le Saline e i mulini a vento sono i protagonisti indiscussi del paesaggio. Procedendo verso sud, quasi senza soluzione di continuità, si raggiunge la Riserva delle Saline di Trapani e Paceco, caratterizzata dai famosi mucchietti di sale e dai tipici mulini a vento. E’ molto probabile, in qualsiasi periodo dell’anno, imbattersi anche nei magnifici fenicotteri rosa, visibili già dalla strada statale. Procedendo in direzione Marsala si raggiunge la Laguna dello Stagnone, altra importante riserva naturale, che ospita le Saline Ettore Infersa, il famoso Mulino di Infersa, l’antica isola di Mozia e la selvaggia e affascinante Isola Lunga. Dedicare una giornata intera alla scoperta di questa piccola porzione della costa siciliana è fortemente consigliato.

Oltre la Laguna dello Stagnone, Marsala non h di certo bisogno di grandi presentazioni. Città storica, ricca di fascino, famosa in tutto il mondo grazie al vino a cui da il nome e alle vicende legate alla nascita della Repubblica Italiana. A Marsala avvenne infatti lo sbarco dei mille, evento storico ampiamente celebrato in città. Marsala merita una visita completa: dai musei archeologici (come Baglio Anselmi, che ospita la nave punica e la nave romana) alle cantine (in particolare la Cantina Florio e la Cantina Donnafugata), dal corso principale al museo degli arazzi.

Il nostro residence è ben collegato anche con i due parchi archeologici più importanti della Sicilia occidentale, tra i più importanti d’Italia. Il Parco Archeologico di Segesta, famoso in tutto il mondo per la bellezza del suo teatro e del tempio greco, il meglio conservato del mondo. Il Parco Archeologico di Selinunte e delle Cave di Cusa, il più grande parco greco del mondo, caratterizzato da scenari e paesaggi mozzafiato. Chi decide di visitare Segesta può anche approfittare della vicinanze di alcuni borghi storici molto suggestivi, come Salemi e Calalatafimi. Chi invece desidera visitare il parco di Selinunte, può facilmente raggiungere anche Castelvetrano (merita una visita la Chiesa di San Domenico, considerata la Cappella Sisitna Siciliana) e Mazara del Vallo, dove è possibile vedere la statua del famoso Satiro danzante.

RICHIESTA INFORMAZIONI
divisore grafico

OFFERTE SPECIALI PER LA TUA VACANZA SUL MARE IN SICILIA

Scegliete tra le nostre offerte speciali, tra promozioni “prenota prima” e tariffe last minute e last second. A tutti coloro che prenotano direttamente tramite il nostro sito è sempre garantito il prezzo più basso.

LAST MINUTE 20/27 LUGLIO - 27/03 AGOSTO
LAST MINUTE 20/27 LUGLIO - 27/03 AGOSTO

>> per soggiorni dal 18/07/2019 al 10/08/2019

Novità 2019: OFFERTA FAMIGLIA
Novità 2019: OFFERTA FAMIGLIA

>> per soggiorni dal 10/06/2019 al 13/10/2019

PRENOTA PRIMA con lido in spiaggia di sabbia gratuito.
PRENOTA PRIMA con lido in spiaggia di sabbia gratuito.

>> per soggiorni dal 29/06/2019 al 10/10/2019

© Copyright 2019 – Tamarea Residence, Via Anchise 21, Bonagia (Trapani - Sicilia)
P.IVA: 02008500817 | TEL: +39 0923 592147; +39 329 6480360 - MAIL: tamarearesidence@gmail.com

POWERED BY feelingIN

< /body> < /html>